Bruciano le carni

Dei palestinesi.

 

Una coda infinita

Di bambini, aspetta

Il turno disperato.

 

Inceneriscono nel silenzio

Gelido della polvere, nel

Silenzio ovattato,

Che fa percepire il

Brusio della carne

Che si infiamma.

 

Nel glaciale stupore

Una lieve poesia

Loda i criminali.

 

I nuovi Nerone

Che amano uccidere

Sapendo che il silenzio

Li ha assolti, li assolve.

 

Mancava una colonna sonora

A questo film dell’orrore.

 

Erri De luca,

Felice e pavido

L’ha regalata,

Ai macellai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...